NAPOLI_CARD lunga

Sono nato a Chiavari trentadue anni fa.

Vivo in Liguria, a Recco, da sempre, tranne una parentesi milanese per l’università, dove mi sono laureato in Mercati Finanziari all’Università Bocconi, e un periodo di studio negli Stati Uniti, alla Emory Goizueta Business School di Atlanta. Analista finanziario, esperto di project financing e di finanza d’impresa.

Mi sono appassionato alla politica fin da giovane, spinto anche dai valori che si respiravano in famiglia. Nel 2009 ho deciso di impegnarmi in prima persona per provare a cambiare la mia Città, candidandomi Sindaco con la coalizione di centrosinistra. Non siamo riusciti a vincere ma abbiamo ottenuto un consenso straordinario. Nel 2014 sono stato rieletto risultando il consigliere più votato della coalizione ed il quarto più votato in assoluto.

In Consiglio Comunale mi sono impegnato come consigliere capogruppo portando avanti importanti battaglie per la tutela del territorio, cercando di impostare l’attività amministrativa mettendo la persona al centro di tutte le proposte. Con la consapevolezza che l’unico modo per far riavvicinare i cittadini alla politica sia quello di farli partecipare attivamente alle scelte, in modo da ricreare un senso di comunità che sta diventando sempre più debole.

Sono riuscito, insieme ad altri, a far inserire ed approvare nella Delibera di Consiglio Regionale n.19 del 4 agosto 2010 (che prevedeva, tra l’altro, la soppressione dell’ospedale di Recco) un emendamento che consentisse il mantenimento di un servizio sul territorio attraverso la sperimentazione del cosiddetto Ospedale di Comunità.

Nonostante la difficoltà date dall’essere all’opposizione, sono riuscito a far passare in Consiglio Comunale importanti mozioni per lo sviluppo economico della nostra zona cercando di agevolare la nascita di nuove iniziative imprenditoriali per i giovani under 35, con la convinzione che le amministrazioni pubbliche abbiano il compito difficile, ma necessario, di creare le condizioni per dare le gambe allo spirito di innovazione.

Ho aderito alla campagna No Slot, combattendo in tutti i modi a mia disposizione il dilagare del gioco d’azzardo: ho sostenuto la previsione di agevolazioni fiscali per i locali che non installeranno slot machines e ho spinto affinché venissero introdotte modifiche restrittive al Regolamento Commerciale in modo da impedire l’apertura di nuove sale giochi, una in particolare che già era pronta ad aprire è stata chiusa grazie al nostro intervento.

Sono stato tra i fondatori e per 3 anni coordinatore regionale di ANCI Giovane Liguria e, tutt’ora, faccio parte del Direttivo. Sono stati anni impegnativi in cui ho cercato, insieme ad altri giovani amministratori, di creare una rete per i consiglieri comunali in modo da condividere le buone pratiche, puntando molto sulla formazione amministrativa.

TWITTER  https://twitter.com/marsenapoli

FACEBOOK  https://www.facebook.com/MarcelloVaInRegione