Nel corso del week end numerosi esponenti nazionali di partiti e associazioni della sinistra raggiungeranno Pastorino e parteciperanno alle iniziative organizzate dalla Rete a Sinistra.

In Liguria la mutazione culturale in atto nel PD si è manifestata con particolare evidenza: pur di vincere Raffaella Paita, la candidata di Burlando, si è accordata con la peggiore destra. Ha svenduto per qualche pacchetto di voti lo stesso programma del PD, snaturandolo.

La candidatura di Luca Pastorino, la Rete a Sinistra, è prima di tutto un progetto per cambiare la Liguria. L’abbiamo costruito aprendoci alla partecipazione, chiedendo ai cittadini di individuare le priorità attraverso un questionario online, strutturando una decina di proposte concrete discutendole insieme a 200 persone online, usando la stessa piattaforma di Podemos.

Vogliamo tagliare 140 milioni di spese dal bilancio regionale per finanziare una misura che integri il reddito di chi non arriva a 820 euro al mese, per dare a tutti autonomia e dignità. Vogliamo investire bene i fondi europei, non come è stato fatto fino adesso. 650 milioni nella green economy per creare 30 mila nuovi posti lavoro, 100 milioni per creare una rete capillare di servizi sociosanitari sul territorio. Vogliamo cambiare la politica, tagliare i privilegi, aumentare la trasparenza introducendo bilanci chiari e leggibili, un’anagrafe dei politici e dei lobbisti.

Una sinistra moderna e innovativa parte dalle idee e dalle buone pratiche. Siamo molto soddisfatti di poter ospitare un incontro con i leader nazionali delle principali forze politiche della sinistra, nell’idea che se cambia la Liguria può cambiare anche l’Italia.

La prossima settimana sarà fondamentale, la maggior parte degli elettori sceglieranno in questi giorni cosa votare. Tutto è possibile. E allora raggiungeteci, abbiamo bisogno anche della vostra partecipazione. Vi invitiamo tutti in Liguria a partecipare al cambiamento. Come Civati, usiamo l’hashtag #raggiungoPastorino.

Lorenzo Azzolini, Stefano Gaggero – coordinatori Rete a Sinistra Liguria